Lab-int#1/2011

September 26th, 2010

CIVICHE OFFICINE CREATIVE

proff. Gennaro Postiglione (responsabile), Lorenzo Bini, Francesco Dolce

A tutti gli studneti che intendono seguire il Laboratorio di Interni 2 nella sezione dei proff. Postigline, Bini, Dolce si segnala che sabato 2 e domenica 3 ottobre sarà possibile visitare i depositi storici dell’ATM a MIlano. Poiché il laboratorio si svolgerà proprio su questi luoghi: suggeriamo di approfittare dell’occasione per visitare i siti di progetto e fare un rilievo fotografico.

CIVICHE OFFICINE CREATIVE

proff. Gennaro Postiglione (responsabile), Lorenzo Bini, Francesco Dolce

Premessa

Il tema delle comunità creative e degli spazi della creatività è quanto mai attuale nella società della conoscenza e comunicazione: le esigenze ed opportunità legate alle tematiche dello sviluppo culturale e sociale sostenibile, dell’integrazione delle culture nel rispetto della diversità, delle tecnologie digitali e piattaforme di comunicazione partecipata conducono a una società sempre più interconnessa e responsabile, in qualche modo “progettante” e che rivendica il suo diritto a determinare la qualità della propria vita, dei propri spazi e delle proprie relazioni. D’altra parte il tema della città in trasformazione, della riconversione degli luoghi dismessi comporta processi di attivazione che avvengono sia in forma istituzionalizzata, promossa e pianificata cioè da enti territoriali, agenzie di sviluppo, istituzioni pubbliche etc, che in forma autopromossa, tramite una appropriazione dal basso, a volte strutturata, a volte estemporanea, a volte legalizzata, altre volte del tipo guerilla urbana.

Queste polarità (comunità creative emergenti e riuso degli spazi) sollecitano interventi abilitanti che sembrano convergere nella destinazione di spazi dismessi a incubatori di creatività, che diventano presidi territoriali e attivatori di sviluppo ed empowerment locale. Si tratta tuttavia di interventi delicati, che hanno bisogno di una complessa regia che includa oltre al disegno degli spazi e alla loro messa in sicurezza e accessibilità, una pianificazione degli usi a breve-medio-lungo termine per fare in modo che all’intervento di rinnovamento si succeda una continuata valorizzazione e fruizione dei luoghi, nonché una sostenibilità economica dell’intervento stesso.

Brief di progetto

In questo quadro il progetto sarà relativo alla progettazione integrata del sistema delle Civiche Officine Creative a Milano all’interno di selezionati spazi (alcuni in disuso, altri ancora in uso ma con diverse funzioni, chiedendo quindi agli studenti un intervento di simulazione) individuati nella città di Milano, con l’obiettivo didattico di condurre gi studenti alla consapevolezza delle valenze dell’interior design non solo come proposte e soluzioni relative alla forma, ovvero disegno, dello spazio, ma anche alle azioni, ovvero progetto dell’uso.

Il progetto dovrà essere affrontato relativamente a ciascuna location individuata sviluppando un concept e un programma funzione declinato in base ai tre aspetti a seguire:

1. places: il progetto degli spazi, e del loro uso, delle specificazioni funzionali, delle funzioni distributive e di accesso, della localizzazione dei servizi etc.

2. activities : il progetto delle attività, ovvero le tipologie di attività (ricerca, produzione, formazione, socializzazione), i formati (atelier, laboratori, studi, botteghe, spazi per il co-working ) e gli ambiti ( arte, design, moda, comunicazione, scenografia, etc. etc.) per le quali l’officina creativa si specifica o meno, richiedendo quindi un programma funzionale oltre che spazi ad hoc.

3. messages: il progetto dell’identità e della comunicazione strategica dell’officina creativa, ovvero  dal nome all’immagine coordinata, all’organizzazione di eventi e momenti di promozione, alle relazioni con il territorio circostante etc.

Luoghi di progetto

Alcuni dei luoghi paradigmatici individuati a Milano per la localizzazione degli interventi progettuali sono:

– Depositi ATM, ad esempio deposito Ticinese (via Custodi) e deposito Casoretto Teodosio (http://www.atm-mi.it/it/IlGruppo/LaStoria/Pagine/Depositi.aspx) > gli studenti possono cercarne anche altri

– scheletri urbani > consultare il link: http://www.lablog.org.uk/2009/12/28/scheletri-urbani-milano/

– le aree marginali sotto gli archi delle ferrovie > consultare il link: http://www.lablog.org.uk/2008/04/01/diploma08-binario-zero/

– sotto il cavalcavia Monteceneri-Serra.

NB: i luoghi di progetto potrebbero cambiare in base a interessi e rapporti con istituzioni e società localizzati in altri contesti (anche nazionali e internazionali).

Casi studio

Si presentano a seguire dei primi casi di studio individuati in base alle tre variabili di progetto: places, activities e messages. Ciascuno di questi esempi può essere considerato emblematico per esempio rispetto al disegno dello spazio (recupero di ex fabbriche, o aree industriali) oppure alle strategie di comunicazione, visibilità e posizionamento effettuate (è il caso di sistemi di connessione a rete di laboratori sparsi sul territorio sotto un cappello comune) oppure alle attività, che spaziano da laboratori a botteghe creative su molteplici settori (artigianato, design, comunicazione) a prescindere dal fatto che luogo di erogazione e svolgimento sia stato progettato o meno.

Bibliografia

Elenco Casi Studio

1. Jackie Club Creative Art center, Hong Kong, http://www.jccac.org.hk/

2. Fo Tan art studios and Fotanian Open studios Event, Hong Kong http://www.fotanian.com

3. Cattle depot artist village 1st space, Hong Kong, http://en.wikipedia.org/wiki/Cattle_Depot_Artist_Village

4. Factory 798, Beijing, http://www.798space.com/index_en.asphttp://en.wikipedia.org/wiki/798_Art_Zone

5. DOC | Dergano Officine Creative, Milano, http://www.derganofficinacreativa.it

6. Spazi ex fonderia Napoleonica (Via Thaon di Revel 21), Milano, http://www.fonderianapoleonica.it/index_ita.html

7. Progetto Binomi| Biennale creativa NordOvest Milano, http://binomi.it/

8. Tool Box, http://toolboxtorino.blogspot.com/

9. Hub Milano, http://hubmilan.com/

10. OGR | Officine grandi riparazioni, Torino, http://www.urbanfile.it/index.asp?ID=3&SID=775

11. Fabbrica del Vapore, Milano, http://www.fabbricadelvapore.org/it/architettonici/


No tags for this post.

Comments are closed.

facebook likes
facebook likes