Archive for 2005

lab-arc#3-2006: The pleasure of use

Friday, December 30th, 2005

Seminar Center at Humac, Hvar (Croatia)

Following you can download the files of different chapters

Read the rest of this entry »


No tags for this post.

Martesana Linear Park

Monday, December 5th, 2005

Chiara Zanetti: Martesana Linear Park

Il lavoro, partito da una ricognizione dei luoghi e delle dinamiche socio-culturali delle realtà attarversate dal canale che collega il centro di Milano con il paese di Trezzo sull’Adda, a 36 km di distanza, prova a definire modalità e contenuti per la valorizzazione, fruitiva e funzionale, del corso d’acqua.Le modalità di interevento proposte incrciano quelle del Landscape design con quelle proprie degli interni, andando a “equipaggiare” I luoghi con una dotazione di attrezzature minime in grado di promuovere una rivitalizzazione dei luoghi. Zone destinate allo svago si alternano e si ibridano con aree destinate invece a ospitare servizi di pubblica utilità, come mercati rionali e/o strutture per l’ospitalità diffusa.

to look inside > click here

To download some parts of book Read the rest of this entry »


No tags for this post.

lab1AMB’06: launching

Sunday, December 4th, 2005

the thought of construction
laboratorio di progettazione architettonica del 1° anno
politecnico di milano, a.a. 2005/2006
corso di laurea in architettura ambientale
gennaro postiglione lorenzo bini matteo gatto

MATERIALI

  • 1 rotolo di carta da schizzo di grammatura leggera (tipo “finlandese”, h 30cm)
  • 1 risma di carta A3 (non bisogna portarla tutta, ma averla a casa)
  • 2 portamine, uno con mine morbide (B o 2B) e uno con mine dure (2H o 3H)
  • 12 matite colorate
  • 12 pennarelli colorati
  • 3 pennarelli per i contorni (colore a scelta, punta s-m-l)
  • cartoncino 2mm, taglierino e riga di metallo
  • una coppia di squadrette
  • costruirsi con cartocino, carta adesiva e nastro una cartellina porta disegni
  • un libro (il più bello, quello da rileggere e far leggere perchè contiene tutto, o quasi)
  • l’immagine satellitare ravvicinata del luogo da cui venite, montata su A3 e con indicazioni su clima e paesaggio (naturale o artificiale) http://maps.google.com/
  • il prodotto alimentare ed il vino tipico del luogo da cui venite

PROGRAMMA

1 | SISTEMI DI DEFINIZIONE SPAZIALE (4 settimane)
due archetipi: il recinto e il tetto (margini verticali e margini orizzontali)

comunicazioni

  • 1.1 il recinto: aspetti conformativi, costruttivi e performativi
  • 1.2 il tetto: aspetti conformativi, costruttivi e performativi

esercitazioni

  • es. 1 (2 settimane) il recinto: una stanza a cielo aperto
  • es. 2 (2 settimane) il tetto: un riparo a sguardo libero

spiegazione

svolgere 3 esercizi progettuali utilizzando 3 sistemi costruttivi (continuo, discontinuo e misto), scegliendo tecniche costruttive possibili ed un solo materiale per esercizio
individuare un luogo geografico preciso e familiare che renda possibile l’inserimento del progetto nel contesto (utilizzare l’immagine satellitare, descrivere clima e paesaggio)
dichiarare, per ciascun esercizio, a quale aspetto si è dato maggiore importanza (conformativo, costruttivo, performativo)

vincoli

  • per costruire il recinto continuo disponete di 30ml di muro, dovete inserire aperture e bucature
  • è possibile utilizzare ulteriori 20ml di muro, purchè non racchiudano alcuno spazio
  • per costruire il recinto discontinuo disponete di 50 pilastri (o colonne)
  • per costruire il recinto misto potete utilizzare una % dei due sistemi che restituisca il 100% (es.: 70% continuo + 30% discontinuo)
  • per costruire il tetto (continuo/discontinuo/misto) dovrete coprire 50mq di superficie e scegliere strutture e punti di appoggio logici
  • per costruire il tetto misto potete utilizzare una % dei due sistemi che restituisca il 100% (es.: 70% continuo + 30% discontinuo)

elaborati richiesti (per ogni esercizio)

  • piante, prospetti e sezioni in scala 1:100 (campire ciò che si seziona)
  • piante, prospetti e sezioni in scala 1:50 (mostrare il sistema costruttivo)
  • pianta prospetto e sezione di un dettaglio in scala 1:20 (mostrare il rapporto tra materiale e tecnica)
  • collage in scala 1:50 di un prospetto (rappresentare il carattere, forma e tessitura del materiale impiegato)
  • una maquette 1:50 (utilizzare un solo materiale)

2 | SISTEMI DI ORGANIZZAZIONE SPAZIALE (4 settimane)

comunicazioni

  • 2.1 i serramenti: aspetti conformativi, costruttivi e performativi
  • 2.2 gli arredi: aspetti conformativi, costruttivi e performativi

esercitazione 1 (due settimane)

  • inserire serramenti in un recinto coperto (porte, finestre e pareti vetrate progettate e posizionate in relazione all’ambiente in cui è inserito l’edificio)

spiegazione

svolgere 1 esercizio progettuale inserendo serramenti (porte, finestre e pareti vetrate) all’interno di un recinto coperto utilizzando tecniche costruttive e materiali a scelta
individuare un luogo geografico preciso e familiare che renda possibile l’inserimento del progetto nel contesto (utilizzare l’immagine satellitare, descrivere clima e paesaggio)
svolgere 1 esercizio progettuale inserendo serramenti (porte, finestre e pareti vetrate) all’interno di un recinto coperto dando particolare rilievo agli aspetti performativi di controllo ambientale e relazione spaziale

vincoli

  • per inserire i serramenti nel recinto coperto disponete di 30ml di perimetro
  • è possibile utilizzare ulteriori 20ml, purchè non racchiudano alcuno spazio

elaborati richiesti

  • piante, prospetti e sezioni in scala 1:100 (campire ciò che si seziona)
  • piante, prospetti e sezioni in scala 1:50 (mostrare il sistema costruttivo)
  • pianta prospetto e sezione di un dettaglio in scala 1:20 (mostrare il rapporto tra materiale, tecnica e performance)
  • collage in scala 1:50 di una sezione che rappresenti i materiali adoperati (rappresentare il carattere, forma e tessitura del materiale impiegato) ed il rapporto stabilito con l’ambiente esterno
  • una maquette 1:20 (utilizzare un solo materiale)

esercizio 2 (due settimane)

  • inserire un sistema di arredi fissi in recinto coperto

spiegazione

svolgere 1 esercizio progettuale inserendo arredi fissi contenitori (armadi, librerie ecc.) e sostenitori (sedute, tavoli, letto, mensole) all’interno di un recinto coperto utilizzando tecniche costruttive e materiali a scelta
individuare un luogo geografico preciso e familiare che renda possibile l’inserimento del progetto nel contesto (utilizzare l’immagine satellitare, descrivere clima e paesaggio)
definire anche il trattamento materico della pavimentazione dell’ambiente interno

vincoli

  • per inserire gli arredi nel recinto coperto disponete di 30ml di perimetro
  • è possibile utilizzare ulteriori 20ml, purchè non racchiudano alcuno spazio
  • gli arredi possono toccare il recinto solo se veramente necessario e, in ogni caso, solo con il minore dei loro lati
  • sebbene l’esercizio riguarda gli arredi fissi, è possibile introdurre sedie, divani e poltrone come elementi di completamento

elaborati richiesti

  • piante prospetti e sezioni in scala 1:50 (campire ciò che si seziona)
  • pianta prospetto e sezione di dettaglio in scala 1:20 (mostrare, per ogni arredo, il rapporto tra materiale, tecnica e performance)
  • collage in scala 1:20 di pianta, prospetto e sezione che rappresenti i materiali adoperati (rappresentare il carattere, forma e tessitura del materiale impiegato) ed il rapporto stabilito con l’ambiente interno
  • una maquette 1:20 (utilizzare un solo materiale) di almeno un arredo fisso

3 | SISTEMI DI ARTICOLAZIONE SPAZIALE (1 settimana)

  • 3.1 il solaio: aspetti conformativi, costruttivi e performativi
  • 3.2 i colegamenti verticali: aspetti conformativi, costruttivi e performativi

4 | CHIUSURA PRIMA FASE DIDATTICA

  • consegna dei book relativi ai casi-studio (divisi per elemento e per aspetto caratterizzante)
  • consegna delle tavole relative agli esercizi svolti
  • format unico di consegna: formato aureo su fogli UNI A3

5 | PROGETTO DI CASA A SCHIERA MONOFAMILIARE (5 settimane)

spiegazione

progetto di un piccolo edificio residenziale a schiera (attraverso l’uso di disegni, collages e modelli) risolvendo le questioni distributive (organizzazione dello spazio), costruttive (materiali e costruzione), performative (materiali e luogo) e conformative (materiali forma tipo)

vincoli

  • inserimento in contesto ambientale e insediativo dato
  • ricorrendo alla normativa in vigore, predisporre due camere da letto, un bagno una lavanderia e una cucina, un soggiorno e un piccolo studio, un giardino sul fronte e uno sul retro, un garage per autovettura e attrezzi
  • obbligo di introdurre almeno un affaccio interno

elaborati richiesti

  • piante, prospetti e sezioni in scala 1:200 (campire ciò che si seziona) di tutta la schiera
  • collage in prospetto e sezione in scala 1:200 (evidenziare l’inserimento ed il rapporto con il contesto)
  • piante, prospetti e sezioni in scala 1:50 dell’alloggio (mostrare il sistema costruttivo)piante, prospetti e sezioni in scala 1:20 di un frammento della costruzione
  • piante, prospetti e sezioni di dettagli in scala 1:20 (mostrare il rapporto tra materiale, tecnica e performance)
  • collage in scala 1:20 di pianta, prospetto e sezione di almeno un ambiente interno e di uno collegato all’esterno (rappresentare il carattere, forma e tessitura dei materiali impiegati ed il rapporto stabilito tra spazio interno ed esterno)
  • maquettes in scala 1:200 di tutta una schiera (utilizzare un solo materiale)
  • maquettes in scala 1:50 dell’alloggio tipo (utilizzare un solo materiale)
  • maquettes in scala 1:20 di almeno due ambienti comunicanti (includere arredi e serramenti, scegliere tra dove è presente la doppia altezza e dove il secondo ambiente è costituito da uno spazio all’aperto)

No tags for this post.

lab-arc#3-2005: case per studenti

Thursday, December 1st, 2005

Here is (thanks to the help&work of Ludovica Barassi) the report Lab 3 ’05: students’ housing in Milan.

Students’ housing in Milan

Look in the Year Book

Following you can download the files of different chapters

Read the rest of this entry »


No tags for this post.

lab-arc#1-2004: Martesana park

Thursday, December 1st, 2005

the 2004 design lab report is available on line. the booklet contains the result of the teaching activity held at the politecnico di milano by prof. gennaro postiglione, luciano giorgi, bruno vaerini,lorenzo bini, alessia mosci and paolo vimercati in 2003-2004.

download report: 2004-report.pdf


No tags for this post.

lab-arc#2-2003: Eco-centre a Vendicari

Thursday, December 1st, 2005

the 2003 design lab report is aviable on line [report-2003.pdf – 5.3 MB]. The booklet contains the result of the teaching activity held at the politecnico di milano by prof. gennaro postiglione, massimo curzi, bruno vaerini, lorenzo bini, alessia mosci and paolo vimercati in 2002-2003.

download report: report-2003.pdf


No tags for this post.

lab-int#-2002/Design: MMilano

Thursday, December 1st, 2005

the 2002 design lab report is aviable on line: report-2002.pdf [2.4 MB]. The booklet contains the result of the teaching activity held at the politecnico di milano by prof. gennaro postiglione, lorenzo bini, alessia mosci and paolo vimercati in 2001-2002.

download report:report-2002.pdf


No tags for this post.

Lablog editors

Tuesday, November 1st, 2005

Main editors of lablog are Gennaro Postiglione (Associate Professor of Interior Architecture at Politecnico di Milano) and Lorenzo Bini (Architect and Visiting Professor at Facoltà di Architettura e Società-Politecnico di Milano).

To collect information about Gennaro Postiglione:

visit the link > Postiglione general CVs or download the file Postiglione-activity_2005-08

To collect information about Lorenzo Bini:

visit the link > www.studiometrico.com


No tags for this post.

we are on line !

Friday, October 21st, 2005

lablog [lab-log]: lab= design laboratory, log= online chronology
unite-BW.jpg
marseille, uniteè d’habitation, october 2004 [pic by jep]


No tags for this post.

WS: La scatola interna

Wednesday, October 19th, 2005

Following is possible to download a short photo gallery from the students’ work (Montevideo, October 1998).

ws_la-scatola-interna-maquette


lab-arc#2000-01: Cultura Swahili in mostra

Thursday, July 14th, 2005

Design studio 1st year BA, 2000-01

Facoltà di Architettura-Leonardo/Politecnico di Milano

Cultura Swahili in mostra a Msasami bay, Tanzania
Exhibiting Swahili Culture in Msasami bay, Tanzania

 


No tags for this post.

lab-arc#1-2001-02: Addizioni ai Giardini della Biennale

Monday, February 14th, 2005

Design studio 1st year BA

Facoltà di Architettura-Leonardo/Politecnico di Milano

Addition: temporary exhibition space for Venice Biennale Pavillions
Addizioni: spazio espositivo temporaneo per i padiglioni alla Biennale di Venezia

 


No tags for this post.

WWII voids [Milan]

Friday, February 4th, 2005

wwivoids-map-2

WWII voids in Milan [by Stefano]

The Diploma work faces the problematic seam of the hurts present in the historical city plan, places where the historical stratifications, the remains and the memories of the urban fabric emerge and mix. Milano stands out as an emblematic city of a common European situation, because from the bombing of the II world war, to the intense today building activity, the city brings continuously to light hidden memories and remains, which reveal the layered character of the past an point out the remains non selective but synchronic value.

WWII voids_book


lab-arc#1-1999-2000: Casa per un custode

Thursday, January 27th, 2005

Design studio 1st year BA, 1999-01

Facoltà di Architettura-Leonardo/Politecnico di Milano

Casa per un custode a Milano

Download: booklet della presentazione del laboratorio


No tags for this post.
facebook likes
facebook likes