On the road – again

November 17th, 2012

 

Lab-int-2012 – mostra dei lavori

24-25 Novembre 2012 (9:00-17:00)

Autodromo di Monza – via Vedano 5

NB: Entrance ticket required to visit the exhibition!

To know more about lab-int-2012 go here

 

Il progetto e la mostra

A sessant’anni dalla costruzione della stazione di servizio Agip di piazzale Accursio a Milano, oggi in stato di abbandono, la
facoltà di Architettura del Politecnico di Milano ha coinvolto i suoi studenti nella realizzazione di alcuni progetti per il suo
possibile riutilizzo.
Gli studenti del secondo semestre dell’A.A. 2011-2012 del laboratorio di Progettazione degli Interni, coordinati dai professori
Lorenzo Bini, Francesco Dolce e Gennaro Postiglione, hanno provato ad immaginare e raccontare alcune possibili strategie
per riutilizzare l’ex stazione di servizio Agip progettata dall’architetto Mario Bacciocchi e costruita tra il 1951 ed il 1953.
Per qualità architettonica e valore simbolico, l’edificio rappresenta un patrimonio importante non solo di Eni S.p.A., che ne è
proprietaria, ma anche della Città di Milano, che lo ospita. Tuttavia, non essendo più “adatta” a svolgere la propria funzione
originaria, la Stazione è da tempo inutilizzata ed ha per questo suscitato in alcuni progettisti il desiderio di ragionare su quello
che potrebbe in futuro diventare.
Per facilitare l’avvicinamento ad un progetto così complesso, i docenti hanno imposto agli studenti di rispettare alcuni vincoli.
In particolare si è esplicitamente chiesto di non modificare la struttura principale dell’edificio, di proporre una destinazione
d’uso che fosse almeno in parte pubblica e di collocare al piano superiore della Stazione di Servizio, che un tempo era
l’alloggio del gestore, un’abitazione legata alla nuova funzione.
I progetti, ciascuno raccontato attraverso un manifesto, un modellino in scala 1.50 ed un album che raccoglie tutto il lavoro
svolto durante il semestre, saranno presentati in una mostra allestita all’interno della stessa Stazione di Servizio che per
l’occasione riapre alla città grazie al supporto ed alla disponibilità di Eni.
Con questa raccolta di progetti ‘visionari’, esposti su dei lunghi tavoli collocati nel grande spazio vuoto del piano terra
dell’edifiio, si vuole alimentare in modo critico e propositivo la discussione sul futuro di questo importante manufatto.

L’edificio
Sono i primissimi anni Cinquanta quando l’architetto milanese Mario Bacciocchi viene incaricato da Enrico Mattei in persona
di mettere a punto un nuovo prototipo di stazione di servizio per la rete di distribuzione di carburanti e lubrificanti. Con una
visione moderna e innovativa Mario Bacciocchi raccoglie la sfida e mette a punto un progetto, con 13 varianti, che ben
rappresentano l’immagine dinamica dell’industria automobilistica e dei motori che il pioniere dell’Eni voleva trasferire alle
stazioni di servizio.

Edificio: Stazione di servizio Agip
Progettista: Mario Bacciocchi
Anno di costruzione: 1951 – 1953
proprietà: eni S.p.A
Autori: Gli studenti del Laboratorio di Progettazione degli Interni I
Ateneo: Politecnico di Milano, Facoltà di Architettura
Docenti: Lorenzo Bini, Francesco Dolce, Gennaro Postiglione
Collaboratori: Michela Bassanelli, Enrico Forestieri, Lucia Frescaroli, Enrico Pellegrini
Ente promotore: Eni S.p.A.


Comments are closed.

facebook likes
facebook likes